Un restauro filologico: Palazzo Cardinali Pallotta e Torre Comunale di Caldarola

Caldarola (MC) - 2006

Quando il nostro lavoro incontra l'arte. Un lungo intervento di ristrutturazione di un capolavoro d'architettura manierista che al suo interno racchiude prestigiose opere di Simone de Magistris.

Nel 2007, dopo un attento e lungo restauro monumentale, è stato aperto al pubblico e restituito alla città Palazzo Cardinali Pallotta con la sua Torre Civica, un vero gioiello nascosto nell’entroterra maceratese.

Gli affreschi restaurati in una delle sale di Palazzo Cardinali Pallotta

La Torre Civica svetta sul restaurato Palazzo Comunale

L’intervento di restauro, migliorativo e conservativo, resosi necessario in seguito al sisma del 1997, ha interessato sia il piano nobile dell’edificio, antica dimora della famiglia Pallotta –  attualmente sede museale e location di esposizioni temporanee – sia la Torre Civica che spicca su tutto il centro storico dell’antico borgo maceratese di Caldarola. Magnifici i saloni affrescati come la “Stanza del Paradiso”, dove la realtà si sublima nella favola, e una flora e una fauna esotiche disegnano paesaggi rigogliosi e scene di caccia animate da cavalli levrieri, volatili e cacciatori.

Il Cortile di Palazzo Cardinali

In questa realizzazione abbiamo utilizzato le migliori tecniche conservative operando un abile restauro degli affreschi del piano nobile ed dei soffitti a cassettoni; un intervento di grande rilievo non solo per la mole delle pitture, ma anche per la qualità delle opere presenti all'interno del Palazzo.

Restauri

La nostra esperienza e le nostre conoscenze al servizio della valorizzazione del passato.