Il restauro del Palazzo della Signoria di Jesi

Jesi (AN) - 1997

Alta qualità in questo restauro monumentale di Palazzo della Signoria di Jesi sede della bellissima Biblioteca Comunale Planettiana.

Il Palazzo della Signoria di Jesi è l’unica opera civile dell’architetto rinascimentale Francesco Di Giorgio Martini, in stretta affinità col gusto del Laurana; si tratta di un importante esempio di architettura Cinquecentesca dell’Italia centrale, caratterizzato da una linea asciutta e razionale rispetto alla sua contemporaneità.

Cortile interno del Palazzo della Signoria di Jesi

Dettagli dell'architetura cinquecentesca con capitelli e logge in laterizio

L’edificio situato a Piazza Colocci è connotato dalle facciate in laterizio, un doppio ordine di finestre ‘alla guelfa’ e dalla torre ad opera dell’architetto Andrea Sansovino. L’edificio, colpito dal sisma del 1997, è stato sottoposto ad un complessivo restauro con miglioramento sismico. L’intervento ha interessato le facciate esterne e la corte interna, tramite scuci e cuci e inserimenti di tiranti e piastre metalliche. Sono stati restaurati e irrigiditi i soffitti lignei cinquecenteschi, grazie anche all’applicazione di solette armate collaboranti. L’intervento eseguito in copertura è stato eseguito tramite svuotamento e rinforzo delle volte e, sopra, una nuova orditura lignea coperta da pianelle, guaina e coppi di recupero.

La restaurata facciata eterna gravemente danneggiata dal terremoto del 1997

Sono stati infine restaurati gli apparati decorativi e le peculiarità della Monumento; tra essi emerge l’antica ‘macchina’ dell’Orologio, di cui viene ripristinata la simbolica funzione, particolarmente cara ai cittadini jesini. Attualmente è sede della Biblioteca Comunale.

Restauri

La nostra esperienza e le nostre conoscenze al servizio della valorizzazione del passato.