Un nuovo polo culturale a Monterubbiano: la Chiesa di San Francesco

Monterubbiano (FM) - 2007

In uno dei borghi più belli delle Marche abbiamo restaurato e riaperto al pubblico la Chiesa di San Francesco dotate di sale polivalenti e spazi espositivi ideali per eventi e momenti aggregativi.

Fondata dai Beati Lucio e Matteo nel XIII secolo, fu danneggiata dal sisma del 1997.La Chiesa, in seguito al recente restauro con miglioramento sismico, è stata ridestinata a centro culturale polivalente, comprendente l’auditorium, il museo storico-archeologico, la biblioteca, la sala espositiva, nonché un centro di educazione ambientale ed un orto botanico.

Restauro della facciata esterna della Chiesa di San Francesco di Monterubbiano

Interventi di trivellazione sull'antica muratura

Oltre al restauro completo delle murature sono stati consolidate le volte (oltre la sostituzione completa della copertura), il basamento del campanile (cuciture armate tramite perforazioni e rotazioni con acciaio inox in un angolo del campanile che presentava importanti lesioni sulla muratura), infine il restauro della pavimentazione della chiesa e del convento. Particolare rilievo merita l’intervento in sommità, ove è stato eseguito lo smontaggio della copertura esistente al fine di poter consolidare le volte in muratura lesionate e, la successiva costruzione di copertura con struttura reticolare mista in legno e acciaio. Sono stati inseriti tiranti metallici che collegano il muro perimetrale e le capriate.

Restauro delle originali acquasantiere in travertino

L’intervento è stato pubblicato sul Codice di Pratica per gli interventi di miglioramento sismico nel restauro del patrimonio architettonico, a cura di Francesco Doglioni e Paola Mazzotti e realizzata per conto della Regione Marche.

Restauri

La nostra esperienza e le nostre conoscenze al servizio della valorizzazione del passato.